Flat Preloader Icon

Edizioni Nuova Cultura

Sentieri di eguaglianza di genere
Approcci di valutazione a confronto
€26.00

Questo volume raccoglie le relazioni presentate durante due seminari dal titolo “Come è cambiata la condizioni delle donne? Approcci a confronti per la valutazione delle politiche di genere”, tenuti il 15 e 16 marzo 2012 presso l’Università Sapienza di Roma e l’Università degli Studi di Salerno, nell’ambito delle attività seminariali dell’Associazione Italiana di Valutazione e dell’Osservatorio interdipartimentale per la diffusione degli studi di Genere e la cultura delle Pari Opportunità dell’Università di Salerno.
L’obiettivo del volume è di provare ad oltrepassare la dicotomia “uguaglianza-diversità” tanto nell’analisi delle condizioni di vita delle donne, quanto nella valutazione delle politiche pubbliche in contesti complessi in tempi di crisi.
Le differenze esplorate, attraverso una varietà di lenti disciplinari e approcci metodologici, permettono di rendere riconoscibili sentieri non lineari di uguaglianza nelle opportunità e negli esiti conseguiti. Dalla diversità degli strumenti teorici e valutativi e dei casi indagati nell’ambito della pubblica amministrazione, della violenza familiare, delle condizioni di lavoro e dei nuovi rischi sociali, emerge l’oppotunità di arricchire l’approccio seniano delle capabilities con l’attenzione dedicata ai contesti in cui si attivano processi condivisi di emancipazione, libertà di cooperazione. L’interdisciplinarietà conta, infatti, per la sua potenziale capacità di critica e di trasformazione sia delle conoscenze, sia delle policies di genere.
Il focus del volume è sul Mezzogiorno che rappresenta un tassello del mosaico mediterraneo europeo con il ben noto mainstreaming di genere, discusso in chiave femminista da Maria Bustelo (Presidente dell’European Evaluation Society) nei seminari di Roma e Salerno. In particolare, il Mezzogiorno è il luogo in cui le caratteristiche materiali e immateriali di partenza intereagiscono, in maniera complessa e non del tutto prevedibile, con le politiche di miglioramento delle condizioni di vita delle donne.

Maria Rosaria Garofalo è professore di Microeconomia e Macroeconomia presso il Disa-Mis dell’Università degli Studi di Salerno, membro del Comitato Scientifico del Celpe. È inoltre referee per case editrici nazionali e responsabile scientifico del progetto Donne, Politica e Istituzioni e di progetti cofinanziati dal FSE su modelli di economia sociale e su politiche per l’uguaglianza di genere

Mita Marra ricercatrice presso il Dipartimento di Scienze Politiche, Sociali e della Comunicazione dell’Università di Salerno e docente di Analisi delle Politiche Pubbliche e Scienza dell’Amministrazione.

Anno: 2022
Pagine: 264
Formato: 14 x 20 cm
Peso Kg: 0.290
Colore: B/N
Copertina: Morbida
Legatura: Brossura
Lingua: Italiano
ISBN: 9788833654478

Sentieri di eguaglianza di genere
26,00
Torna in alto