Edizioni Nuova Cultura

,

Dante Monda e i suoi amici

11.0022.00

“La storia della DC non è stata ancora scritta, perché la storia della democrazia cristiana non è solo la storia di De Gasperi, di Fanfani, di Moro, è anche la storia di tanti Dante Monda che con la loro opera, nei loro paesi, nelle loro città, hanno costruito una classe di dirigenti che è stata la più grande, folta classe dirigente di tutto il paese. Centinaia di migliaia di amministratori di uomini che hanno saputo amministrare questo paese, l’Italia non sarebbe quella che è se non ci fossero stati anche tanti Dante Monda”.

         Gerardo Bianco


Dante Monda è nato a Marigliano in provincia di Napoli il 10 aprile 1930; sin da ragazzo frequenta la vita del partito della Democrazia Cristiana (aderendo alla corrente della Sinistra di Base insieme a Riccardo Misasi, Albertino Marcora, Ciriaco De Mita, Nicola Pistelli, Adriano Paglietti e tanti altri) e svolge attività politica nel comune di Cisterna di Latina dove nel frattempo la famiglia si era trasferita. Viene eletto consigliere comunale, poi membro della giunta comunale (1957-1959) e infine Sindaco (1959-1963). La sua intensa attività, pur limitata in un esiguo periodo temporale, ha di fatto contribuito all’occupazione di larghe fasce della popolazione del territorio di Cisterna di Latina facendo di Cisterna di Latina e di tutto il territorio dell’Agro Pontino, un consorzio e un polo industriale, attraverso la costruzione di strade e industrie. La giunta comunale guidata da Dante Monda è stato uno dei primissimi esperimenti di apertura alla sinistra (giunta monocolore con appoggio esterno dei socialisti) in un periodo antecedente ai governi di centro-sinistra realizzati a livello nazionale da Moro e Fanfani nella prima metà degli anni ’60.
Nel 1964 ha lasciato la politica attiva per dedicarsi all’avvocatura. A Roma ha creato uno studio legale innovativo per quei tempi, basato sul criterio di assicurare al cliente, per lo più industrie, un servizio globale e non solo tecnico-legale. Sposato nel 1959 con Maria Luisa Misasi, ha avuto quattro figli. Il 27 dicembre del 1975, a 45 anni, muore a causa di un attacco cardiaco.

 

Pagamenti   Ritira  Spedizione       

Tempi di consegna 5-7gg lavorativi dall'accredito di pagamento.

ISBN digitale: 9788868126742
ISBN cartaceo: 9788868126483
Numero pagine: 178
Colore: B/N
Data di pubblicazione: 29 Aprile 2016

Peso 0.249 kg
Dimensioni 17 × 24 cm
Formato

Cartaceo, PDF