Edizioni Nuova Cultura

,

Dall’Urbanistica degli Standard all’Urbanistica dei Programmi

30.00

La modalità operativa fondamentale prevista dal PRG dell’esproprio per garantire le necessarie dotazioni territoriali pubbliche per le infrastrutture, i servizi e le opere pubbliche si è rivelata inefficace per le amministrazioni locali, anche per effetto della giurisprudenza intervenuta che sempre di più rende tale strumento simile ad una compravendita. Negli ultimi decenni, in particolare negli anni Novanta, la legislazione italiana, senza intervenire direttamente sulla legge fondamentale, ha favorito l’adozione di piani e di programmi complessi.

Il modello rigidamente prescrittivo del classico PRG appare non più adatto ad affrontare e a governare tali novità. Si è imposta, quindi, l’esigenza di strumenti flessibili più adeguati, atti a garantire una reale pianificazione del dinamismo urbano e metropolitano. Tali strumenti, per le zone di espansione del Comune di Ciampino, possono costituire una valida alternativa al percorso di sviluppo segnato dal P.R.G. dell’anno 2006.


ISBN cartaceo: 9788833652450
Numero pagine: 146
Colore: Quadricromia
Data di pubblicazione: 16 Settembre 2019

Peso 0.204 kg
Dimensioni 17 × 24 cm