Collana "Speculum Sapientiae"

“In un’Europa profondamente incerta e disorientata quanto agli stessi pilastri della sua identità, la collana intende riscoprire e valorizzare i passaggi chiave della storia in cui si è plasmato il plurimillenario patrimonio civile e prima ancora spirituale del Vecchio Continente. La crisi è acuita dai rapidi cambiamenti sociali, economici ed istituzionali ma le sue radici sono ben più lontane e possono essere affrontate solo in chiave interdisciplinare. Il “canone” antropologico, giuridico e politico affermatosi nella civiltà europea, col suo ordine tra una sfera della politica e del diritto subordinata alla coscienza e questa al sapere e ai valori dello spirito, deve servire inoltre come chiave ermeneutica per decifrare le ideologie che hanno dominato e continuano a dominare nel nostro mondo.”

Direttore della collana
Paolo Savarese, Università degli Studi di Teramo

Comitato scientifico
Francesco Bonini, Rettore Università LUMSA, Roma
Tommaso di Carpegna Falconieri,
Università degli Studi di Urbino Carlo Bo
Danilo Castellano, Università degli Studi di Udine
Ivan Chvatík, Direttore dell’Archivio Patočka, Praga
Giovanna Cigliano, Università degli Studi di Napoli Federico II
Ignacio Gallardo Ballacey, Università Mundial, La Paz (BCS, MX)
Emilia Hrabovec, Comenius University, Bratislava
Rocco Pezzimenti, Università LUMSA, Roma
Paolo Savarese, Università degli Studi di Teramo
Antonio Varsori, Università degli Studi di Padova

Comitato di redazione
Tito Forcellese, Università degli Studi di Teramo
Giovanni Franchi, Università degli Studi di Teramo
Antonio Macchia, Università degli Studi di Teramo
Valerio Mori, Università degli Studi della Tuscia

Visualizzazione di 3 risultati