Edizioni Nuova Cultura

, ,

Religione e politica

45.00

L’iniziativa di proporre agli studenti una riflessione su Religione e politica parte da una constatazione incontestabile: il riportare allo scontro di civiltà i conflitti più drammatici oggi sul tappeto in molte aree del mondo. Nell’opinione comune, tale scontro si struttura sull’incompatibilità tra alcune religioni e la modernità, così come da noi intesa: il che equivale a dire che, in realtà, si dà per scontato che si sia di fronte a uno scontro confessionale generalizzato e passibile di ulteriori devastanti sviluppi. La disinformazione e la mistificazione connessa riguardano elites e masse, albergano in tutti i continenti, sono quanto di più trasversale si possa immaginare. Assolutamente logico – ci sembra – che lo ‘storico delle religioni’ e, ancor più, lo ‘storico di una determinata religione’, si domandi se non si sia inceppato il meccanismo di trasmissione delle nozioni, anche minimali, sul tema ‘religione’ e se non sia il caso di iniziare una sorta di rivisitazione storica e storiografica in merito al suo specifico campo d’indagine. Inutile precisare la complessità, la durata e l’impegno richiesto da tale processo di rivisitazione di un ambito disciplinare come quello degli studi storico-religiosi: un compito che può scoraggiare e far desistere anche chi sia persuaso della validità dell’impresa. A noi, invece, sembra necessario dare un segno sia pure modesto e non lasciarsi condizionare da certa marginalità che oggi penalizza l’istituzione universitaria, dall’impossibilità di coprire tutte le competenze, dalla mancanza di fondi e quant’altro… P. Pisi – B. Scarcia Amoretti, dalla Premessa.


ISBN cartaceo: 9788861342569
Numero pagine: 462
Colore: B/N
Data di pubblicazione: 1 Ottobre 2009

Peso 0.778 kg
Dimensioni 24 × 17 cm