Flat Preloader Icon

Edizioni Nuova Cultura

Il Mediterraneo dopo la Primavera araba

€23.00

L’intera area del Mediterraneo è in profonda trasformazione. La destituzione delle principali autocrazie arabe e la crisi delle ideologie della decolonizzazione si intrecciano con un radicale cambiamento del sistema delle relazioni internazionali, con la lenta ritirata americana dal Medio Oriente e la sempre più attiva presenza nel Mediterraneo delle potenze ascendenti, la Russia, la Cina, l’India. L’esito della transizione democratica nei paesi investiti dalla cosiddetta ‘Primavera araba’ appare incerto, mentre l’Europa è ripiegata su se stessa, incapace di un’azione efficace, dopo il fallimento dell’Unione per il Mediterraneo. Alcuni dei maggiori specialisti italiani e internazionali, affiancati da giovani studiosi di già ricca esperienza internazionale, si confrontano con tale complesso scenario, esaminando le conseguenze della Primavera araba e le implicazioni di tali processi per l’Italia e per l’Europa.


Gianluca Sadun Bordoni insegna Filosofia del Diritto presso l’Università di Teramo. È membro del Forum Strategico del Ministero degli Esteri. Tra le sue pubblicazioni recenti: Diritto e politica, Torino 2011. Ha curato i volumi: I Balcani e il Mediterraneo, Soveria Mannelli 2010 e Human Rights and Intercultural Dialogue in the Mediterranean, Napoli 2009.

Anno: 2013
Pagine: 188
Formato: 17 x 24 cm
Peso Kg: 0.263
Colore: B/N
Copertina: Morbida
Legatura: Brossura
Lingua: Italiano
ISBN cartaceo: 9788868120962

Il Mediterraneo dopo la Primavera araba
23,00
Torna in alto