Edizioni Nuova Cultura

L’istinto di narrare

Sottotitolo:

Sei lezioni su Antropologia e Letteratura

Autore: Alberto Sobrero

22.00

Che il mondo sia un ‘mondo narrato’ o, per dirla in forma più radicale con Nietzsche, che la verità non sia altro che un’ illusione di cui si è dimenticata la natura illusoria, non è una novità e anzi oggi è quasi acquisizione di senso comune. Ma specie per l’antropologia, che da sempre mantiene con la fiction un rapporto privilegiato, si tratta di un senso comune pericoloso. L’interrogativo è sempre il medesimo: se il mondo è ‘mondo narrato’ dove finisce la scienza e dove inizia la letteratura? Possiamo tentare molte risposte mettendo tra virgolette, come spesso malamente si usa, la parola realtà, in modo da offrirci una qualche via di fuga: ma il problema non cambia.
Alberto Sobrero è docente di discipline antropologiche all’Università “Sapienza” di Roma. Dopo avere condotto ricerche sul campo (Capo Verde) ed essersi interessato di società complesse, in questi ultimi anni ha lavorato in modo particolare su temi di storia e teoria della ricerca. Fra i suoi libri: Antropologia della città (1994), Hora de Bai (1997), L’antropologia dopo l’antropologia (1999).

PagamentiRitiraSpese di spedizione

Tempi di consegna 5-7gg lavorativi dall'accredito di pagamento.


ISBN cartaceo: 9788861341418
Numero pagine: 180
Colore: B/N
Data di pubblicazione: 30 Giugno 2009

Peso 0.318 kg
Dimensioni 24 × 17 cm