Giovedì 26 ottobre, ore 9.30 presso l’Aula Organi Collegiali del Palazzo del Rettorato della Sapienza Università di Roma, si terrà la presentazione del volume : “La politica del Giappone tra shock internazionali e comunicazioni di potenza” di Gabriele Natalizia.

 

Il volume sarà presentato in occasione della conferenza dal titolo “Russia and the West Challenges and Future Scenarios a Century after the October Revolution”.

Per informazioni sulla conferenza, vai all’articolo

IL LIBRO: “La politica del Giappone tra shock internazionali e comunicazioni di potenza”

Il volume si prefigge l’obiettivo di interpretare le ragioni alla base delle profonde variazioni che, nell’età contemporanea, il Giappone ha registrato sia nel rango che nelle scelte internazionali, così come nei suoi assetti politici interni. Si è scelto, quindi, di considerare quale variabile indipendente l’ambiente esterno. Sono stati così analizzati i cambiamenti intercorsi come conseguenza di tre shock esterni: a) la forzatura del blocco del porto di Edo da parte della marina militare statunitense (1853); b) il bombardamento atomico su Hiroshima e Nagasaki e la conseguente sconfitta nella Seconda guerra mondiale (1945); c) la fine del sistema internazionale bipolare a seguito della sconfitta dell’Unione Sovietica nella Guerra fredda (1989). L’analisi della politica giapponese, inoltre, permette di cogliere una tendenza costante della storia recente: la progressiva periferizzazione dell’Europa dal baricentro della politica mondiale. Per tale ragione in appendice sono stati inseriti due significativi documenti degli anni Dieci del Novecento – Grandi manovre giapponesi del 1910 e Cenni sommari sulla costituzione dell’esercito giapponese – scoperti recentemente presso l’Archivio dell’Ufficio Storico dello Stato Maggiore dell’Esercito (AUSSME).

Vai alla scheda del libro