Edizioni Nuova Cultura

, ,

E carmi e prose in vario stil

7.5015.00

Il volume – che raccoglie studi in parte già pubblicati – intende esporre i risultati di una ricognizione del versante extra-teatrale del laboratorio alfieriano, condotta con uno sguardo privilegiato sul rapporto tra aderenze a paradigmi classici e scarti dalla norma ravvisabile nel confronto che l’Astigiano ebbe modo di esperire con generi letterari non direttamente collegati ai suoi prioritari interessi drammaturgici, quali la prosa oratoria, il dialogo, la satira e il canzoniere.


Damiano D’Ascenzi ha conseguito la Laurea magistrale in “Lettera-tura e lingua. Studi italiani ed europei” e l’abilitazione all’insegnamento di “Materie letterarie e latino nei licei” presso l’Università «La Sapienza». Oltre all’Alfieri minore – oggetto della sua tesi di laurea – si è occupato, con saggi apparsi su periodici scientifici, di trattatisti-ca secentesca e di narrativa femminile contemporanea.

ISBN digitale: 9788868124908
ISBN cartaceo: 9788868124793
Numero pagine: 100
Colore: B/N


Peso 0.11 kg
Dimensioni 20 × 14 cm
Formato

Cartaceo, PDF