Solidarność e la fine del blocco sovietico

Autore/i: Antonio Macchia

37.00

Dopo la presa di Saigon, il 30 aprile 1975, l’Unione Sovietica metteva seriamente in discussione la supremazia statunitense a livello globale. Henri Kissinger cercò di arginare l’ascesa sovietica attraverso gli accordi con la Cina Popolare e la sottoscrizione dei trattati di Helsinki, che cristallizzavano la divisione in due dell’Europa, pur concedendo un limitato spazio alla protezione dei diritti umani. Di questa apertura approfittò la dissidenza polacca per dar vita ad una nuova esperienza, un movimento di opposizione organizzato. Sostenuti in occidente da gruppi tradizionalmente antisovietici, in particolare nel mondo sindacale, i polacchi diedero vita prima al KOR e quindi, nel 1980, al sindacato indipendente Solidarność. La sola esistenza di una organizzazione operaia indipendente, però, costituiva una critica palese a tutto il sistema socialista, basato sull’ideale della difesa dei lavoratori. L’URSS, nel dicembre 1981, cercò quindi di schiacciare Solidarność attraverso il colpo di stato militare del generale Jaruzelski, ma senza successo. Solidarność si riorganizzò clandestinamente in Polonia ed all’estero e nel giugno 1989 vinse le prime elezioni semi-libere. L’esempio polacco fu seguito negli altri paesi del blocco sovietico portando alla sua dissoluzione.

Antonio Macchia è ricercatore in Storia delle relazioni internazionali presso la Facoltà di Scienze politiche dell’Università degli Studi di Teramo. Ha conseguito il dottorato di ricerca in Storia delle relazioni internazionali presso la Sapienza – Università di Roma. È stato docente di Scienza politica presso la stessa Università di Teramo e di Storia dei Balcani presso la LUMSA. Ha già dedicato diversi saggi al movimento di Solidarność. Tra i suoi scritti: Due idee di nazione, imperialismo fascista e nazionalismo democratico di “Giustizia e Libertà” (2013); con A. Basciani, Il patto Ribbentrop-Molotov, l’Italia e l’Europa (2013); con T. Forcellese e G. Franchi, La fine del comunismo in Europa. Regimi e dissidenze (2016).

Altre info editoriali
ISBN cartaceo: 9788833653143
Numero pagine: 424
Colore: B/N
Data di pubblicazione: 5 Dicembre 2021

Informazioni aggiuntive

Dimensioni 17 × 24 cm

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Solidarność e la fine del blocco sovietico”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Reparti

Collane

WebTV