La società marginale

Immigrati, periferie, devianti, disabili

Autore/i: Sonia Masiello

3.0010.00

La marginalità sociale è definita dalla distanza dai centri in cui vengono prese le decisioni, dettate le regole e godute le risorse ed è acuita dalla mancanza di partecipazione e di strumenti di governance adeguati, di riconoscimento dei propri diritti e dall’assottigliamento del welfare. Le situazioni indagate riguardano casi di immigrazione, disabilità, devianza e periferia metropolitana. Nonostante l’apparente eterogeneità, dall’analisi emergono i tratti comuni della marginalità che nel discorso sociale diventa la lente attraverso cui osservare la realtà attuale.

Sonia Masiello, docente di sociologia dei processi culturali presso la Sapienza Università di Roma e l’Università dell’Aquila, da anni svolge attivi-tà di ricerca presso istituti pubblici e privati. Ha pubblicato articoli su rilevanti riviste sociologiche e saggi in volumi collettanei. Tra le sue recenti pubblicazioni monografiche La realtà e le sue definizioni. Una introduzione al pensiero di W.I. Thomas, Milano 2010.

Altre info editoriali
ISBN cartaceo: 9788868124632
ISBN digitale: 9788868124724
Numero pagine: 106
Colore: B/N
Svuota

Informazioni aggiuntive

Peso 0.116 kg
Dimensioni 20 × 14 cm
Formato

Cartaceo, Epub, Mobi

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “La società marginale”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Reparti

WebTV

Accesso Cliente

Hai perso la password?