La ricostruzione e lo studio di un avventimento militare

Note del "Massimo" storico

Autore/i: Massimo Coltrinari, Laura Coltrinari

18.50

[:it]

Il volume si prefigge di fornire, a studenti e ricercatori, prendendo le mosse dai dettami e finalità del Progetto “Storia in laboratorio” promosso dalla Associazione Combattenti della Guerra di Liberazione volto a divulgare e far conoscere la Storia alle nuove generazioni, uno strumento utile al fine di ricostruire e studiare, il più correttamente possibile, un evento storico-militare (del passato) proponendo un metodo di analisi consequenziale. Prendendo a riferimento il fenomeno “guerra”, il volume propone schemi attagliati, anche in combinazione tra loro, alla guerra classica, alla guerra rivoluzionaria e/o sovversiva, con le più varie accezioni, ed alle recenti peace support operations, ove, in questo caso, i soggetti protagonisti da due passano a tre (parti in conflitto/forze di interposizione o “di pace”). Sono “note”, suggerimenti che ognuno dei destinatari può, anzi deve, interpretare secondo la sua creatività, nella più ampia accezione della libertà di pensiero, rispettando solo i criteri di scientificità  e di coerenza, al solo fine della conoscenza, la più ampia, onesta e completa possibile. Un volume che vuole essere uno strumento, più da consultare che da leggere.


Massimo Coltrinari laureato in Scienze Politiche all’Università di Padova (1974), borsista del NATO Research Fellowschip Programme ha frequentato corsi di specializzazione all’Università di Cambridge (GB) ed alla Queen’s Univesity a Kingston (Canada). Ha curato il comparto “Albania” per Co.Re.Mit.E., La Resistenza dei Militari Italiani all’Estero. Albania, Roma 1999 e con Enzo Orlanducci è coautore di I prigionieri Militari Italiani degli Stati Uniti nella Seconda Guerra Mondiale, A.N.R.P., 1995, e I prigionieri Militari Italiani nella Seconda Guerra Mondiale. In Francia e nei territori Francesi, A.N.R.P. 1996. Già “Cultore della Materia” alla Cattedra di Storia Contemporanea – Facoltà di Lettere e Filosofia alla “Sapienza” (2003-2004), è Titolare di Storia Militare all’ISSMI.

Laura Coltrinari laureata in Scienze Politiche (2001) e Giurisprudenza (2005) all’Università “La Sapienza”, ha conseguito il Master di II Livello in “Diritto del Lavoro e Previdenza Sociale”. E’ Praticante Avvocato abilitato al patrocinio. E’ Redattrice della Rivista Il Secondo Risorgimento d’Italia, collabora a varie riviste specializzate. Per l’A.N.R.P. ha preparato il paperback La Prigionia Italiana della Seconda Guerra Mondiale. Elementi di una Bibliografia generale, Roma, 1996.[:en]Il volume si prefigge di fornire, a studenti e ricercatori, prendendo le mosse dai dettami e finalità del Progetto “Storia in laboratorio” promosso dalla Associazione Combattenti della Guerra di Liberazione volto a divulgare e far conoscere la Storia alle nuove generazioni, uno strumento utile al fine di ricostruire e studiare, il più correttamente possibile, un evento storico-militare (del passato) proponendo un metodo di analisi consequenziale. Prendendo a riferimento il fenomeno “guerra”, il volume propone schemi attagliati, anche in combinazione tra loro, alla guerra classica, alla guerra rivoluzionaria e/o sovversiva, con le più varie accezioni, ed alle recenti peace support operations, ove, in questo caso, i soggetti protagonisti da due passano a tre (parti in conflitto/ forze di interposizione o “di pace”). Sono “note”,suggerimenti che ognuno dei destinatari può, anzi deve, interpretare secondo la sua creatività , nella più ampia accezione della libertà di pensiero, rispettando solo i criteri di scientificità  e di coerenza, al solo fine della conoscenza, la più ampia, onesta e completa possibile. Un volume che vuole essere uno strumento, più da consultare che da leggere.

 

Massimo Coltrinari laureato in Scienze Politiche all'Università di Padova (1974), borsista del NATO Research Fellowschip Programme ha frequentato corsi di specializzazione all'Università di Cambridge (GB) ed alla Queen's Univesity a Kingston (Canada). Ha curato il comparto “Albania” per Co.Re.Mit.E., La Resistenza dei Militari Italiani all'Estero. Albania, Roma 1999 e con Enzo Orlanducci è coautore di I prigionieri Militari Italiani degli Stati Uniti nella Seconda Guerra Mondiale, A.N.R.P., 1995, e I prigionieri Militari Italiani nella Seconda Guerra Mondiale. In Francia e nei territori Francesi, A.N.R.P. 1996. Già “Cultore della Materia” alla Cattedra di Storia Contemporanea – Facoltà di Lettere e Filosofia alla “Sapienza” (2003-2004), è Titolare di Storia Militare all'ISSMI.

Laura Coltrinari laureata in Scienze Politiche (2001) e Giurisprudenza (2005) all'Università “La Sapienza”, ha conseguito il Master di II Livello in “Diritto del Lavoro e Previdenza Sociale”. E' Praticante Avvocato abilitato al patrocinio. E' Redattrice della Rivista Il Secondo Risorgimento d'Italia, collabora a varie riviste specializzate. Per l'A.N.R.P. ha preparato il paperback La Prigionia Italiana della Seconda Guerra Mondiale. Elementi di una Bibliografia generale, Roma, 1996.[:]

Altre info editoriali
ISBN cartaceo: 9788861342675
Numero pagine: 292
Colore: B/N
Data di pubblicazione: 5 Ottobre 2009

Informazioni aggiuntive

Peso 0.408 kg
Dimensioni 17 × 24 cm

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “La ricostruzione e lo studio di un avventimento militare”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Reparti

WebTV

Accesso Cliente

Hai perso la password?