Cinque racconti

Autore/i: Dimitrios Vikelas

9.60

[:it]

Dimitrios Vikelas, noto anche come Bikelas (Ermoupoli 1835 – Atene 1908) è stato un uomo d’affari greco e primo presidente del Comitato Olimpico Internazionale dal 1894 al 1896. Nato a Ermoupoli nell’isola di Syros in Grecia, egli rappresenta un esempio di uomo greco della Diaspora: all’età di 17 anni fu a Londra a lavorare, prima come contabile e successivamente in qualità di partner. Fu convo-cato da Pierre de Coubertin per la costituzione del moderno comitato olimpico e a lui si deve la proposta di tenere ad Atene le prime Olimpiadi dell’era moderna, nel 1896. Vikelas fu scrittore, poeta, saggista e traduttore di Shakespeare. Il suo nome resta legato al romanzo realista Lukìs Laras e a una decina di racconti in cui i protagonisti sono prevalentemente delle figure antieroiche e umili. I mezzi che assicurano la riuscita e l’affermazione del bene nella società sono il duro lavoro e soprattutto l’istruzione; la soluzione di forza in Vikelas, l’atto “eroico” in sé, sono sempre scongiurati. In questa angolazione ideologica consiste la chiave comica della sua narrativa: il lieto fine e il trionfo del bene, i personaggi umili che lottano nella quotidianità per assicurare la sopravvivenza della famiglia e della loro società elementare. Di questa narrativa epigrammatica, sobria ed elegante insieme, è esempio la cam-pionatura dei cinque racconti tradotti qui per il lettore italiano: Il consiglio della campana, L’idrofobo (1877), don Narciso,  Perché sono rimasto avvocato (1891) e Consuocero (1899).


Cristiano Luciani insegna Letteratura Neogreca all’Università di Roma “Tor Vergata”. Si è occupato principalmente dei rapporti fra la letteratura italia-na e greca moderna, a cominciare dagli influssi sulla produzione letteraria greca dei secc. XIV-XVII. Ha curato edizioni critiche di scrittori della letteratura cretese delle origini, fra cui Stefanos Sachlikis, e di altri poemi anonimi. Ha pubblicato opere di scrittori greci in lingua italiana: Giancarlo Persio, La nobilissima barriera della Canea. Poema cretese del 1594 (Venezia 1994); Francesco Bozza, Fedra (Manziana 1996); Antonio Pandimo, L’amorosa fede (Venezia 2003). Dirige la collana di Studi Neogreci del Diparti-mento di Antichità e Tradizione Classica di Tor Vergata, nella quale sono apparsi per le edizioni Nuova Cultura i seguenti volumi: Manierismo cretese. Ricerche su Andrea e Vincenzo Cornaro, Roma 2005; Voci dalla Grecia moderna (Roma 2006); Antonio Matesis, Il Basilico (Roma 2009).[:]

Altre info editoriali
ISBN cartaceo: 978886134348
Numero pagine: 92
Colore: B/N
Data di pubblicazione: 16 Ottobre 2009

Informazioni aggiuntive

Peso 0.175 kg
Dimensioni 24 × 17 cm

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Cinque racconti”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Reparti

WebTV

Accesso Cliente

Hai perso la password?