Proteso a un’avventura

Scritti montaliani e liguri

Autore/i: Roberto Mosena

9.00

[:it]

Il libro raccoglie alcuni saggi di argomento ligure e montaliano composti dall’autore negli ultimi anni. Ne emerge un piccolo affresco di una terra che, soprattutto nel Novecento, ha dato molto alla letteratura italiana, non solo per quanto riguarda la poesia, e basti pensare a Montale, ma anche, ad esempio, per la critica impressionistica e per il romanzo all’avanguardia del Boine. Dai versi tardottocenteschi di Ceccardo, che apre il secolo in Liguria, ai racconti d’ambientazione ligure di Calvino – qui studiato anche in chiave ecocritica assieme a Guerrini -, dai dissapori tra Montale e Pasolini agli scritti critici di Biamonti, si snoda, con l’ombra di un Montale più volte riaffiorante, una raffinata passeggiata alla ricerca del senso della “linea ligure”, annidato forse in una sapiente commistione di metafisica del paesaggio e di moralità , di rapporti intertestuali e di ricerche di frontiera, di attaccamento alla terra e di slancio verso il mare, cui tutta la regione e i suoi scrittori sembrano tendere.


Roberto Mosena (Roma, 1975) è professore a contratto presso l’Università di Roma Tor Vergata. Redattore di Polimnia e Sincronie, dirige con Fabio Pierangeli i quaderni semestrali di letterature, viaggi, teatri In limine e il mensile di critica brasiliano Mosaico italiano. Oltre a numerosi articoli e miscellanee di studi, sono apparsi in volume: Per un meraviglioso attimo. Poesia, luoghi e incontri di Dino Campana (Cisu, Roma 2001).

[:en]Il libro raccoglie alcuni saggi di argomento ligure e montaliano composti dall’autore negli ultimi anni. Ne emerge un piccolo affresco di una terra che, soprattutto nel Novecento, ha dato molto alla letteratura italiana, non solo per quanto riguarda la poesia, e basti pensare a Montale, ma anche, ad esempio, per la critica impressionistica e per il romanzo all’avanguardia del Boine. Dai versi tardottocenteschi di Ceccardo, che apre il secolo in Liguria, ai racconti d’ambientazione ligure di Calvino – qui studiato anche in chiave ecocritica assieme a Guerrini -, dai dissapori tra Montale e Pasolini agli scritti critici di Biamonti, si snoda, con l’ombra di un Montale più volte riaffiorante, una raffinata passeggiata alla ricerca del senso della “linea ligure”, annidato forse in una sapiente commistione di metafisica del paesaggio e di moralità , di rapporti intertestuali e di ricerche di frontiera, di attaccamento alla terra e di slancio verso il mare, cui tutta la regione e i suoi scrittori sembrano tendere.

Roberto Mosena (Roma, 1975) è professore a contratto presso l’Università di Roma Tor Vergata. Redattore di Polimnia e Sincronie, dirige con Fabio Pierangeli i quaderni semestrali di letterature, viaggi, teatri In limine e il mensile di critica brasiliano Mosaico italiano. Oltre a numerosi articoli e miscellanee di studi, sono apparsi in volume: Per un meraviglioso attimo. Poesia, luoghi e incontri di Dino Campana (Cisu, Roma 2001).[:]

Altre info editoriali
ISBN cartaceo: 978886134320
Numero pagine: 114
Colore: B/N
Data di pubblicazione: 31 Luglio 2009

Informazioni aggiuntive

Peso 0.144 kg
Dimensioni 20 × 14 cm

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Proteso a un’avventura”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Reparti

WebTV

Accesso Cliente

Hai perso la password?