Patriottismo, Risorgimento e Unità Nazionale

Autore/i: Silvio Berardi (a cura di)

14.00

Il presente volume contiene gli di Atti del Convegno Patriottismo, Risorgimento e Unità Nazionale, tenutosi il 24 maggio 2011 presso la Camera dei Deputati, Palazzo Marini. Il Convegno, la cui realizzazione è stata possibile grazie alla attiva partecipazione dell’Università degli Studi Niccolò Cusano – Telematica Roma e al Patrocinio della Camera dei Deputati, si inserisce nel vasto dibattito culturale sviluppatosi, non solo nel territorio nazionale, a ricordo e memoria dei 150 anni dell’unità italiana. La presenza della Chiesa, il suo apporto politico e culturale, trovano ampio spazio in quella visione neoguelfa di cui Vincenzo Gioberti si fece paladino, così ben evidenziata dalle parole di Giampietro Berti. La realtà del popolo italiano, la sua posizione di fronte al messaggio di cambiamento annunciato dai tempi nuovi viene affrontata nella relazione di Andrea Bixio, che sapientemente introduce l’argomento, partendo dalla posizione di Antonio Rosmini. L’esperienza dell’unità italiana, superando i confini della penisola, vuole ottenere quel riconoscimento internazionale che le spetta: la relazione di Giuliano Caroli è rivolta proprio ad evidenziare tale necessaria quanto doverosa esigenza. L’unità non fu, tuttavia, solo un fatto politico: l’aspetto militare giocò infatti un ruolo determinante e l’esercito ebbe così una valenza considerevole e, per certi aspetti, fondamentale. Su questa prospettiva si incentra il contributo di Giuseppe Conti, che con destrezza riesce a rievocare e far rivivere eventi bellici di straordinaria importanza. Nel Risorgimento particolarmente rilevante fu anche l’aspetto culturale: è questa la tesi svolta da Gianluigi Rossi nella sua dissertazione sull’istruzione universitaria al tempo della Destra Storica. L’orizzonte si sposta e l’attenzione si posa ora su una realtà solo apparentemente lontana: Roberto Valle parla infatti del Risorgimento e dell’ustanak degli Slavi del Sud. Non sono tuttavia dimenticati due Maestri del Risorgimento italiano: Giuseppe Mazzini e Carlo Cattaneo ed è compito di Silvio Berardi, servendosi delle parole di Alberto Mario, di trovare un punto d’unione nel pensiero di questi due protagonisti dell’età risorgimentale. Infine, Giangiacomo Vale espone un’interessante interpretazione dell’unità italiana nel pensiero di Pierre Joseph Proudhon. Una chiara e precisa visione d’insieme, un nesso per comprendere e meditare viene offerto da Maria Paola Pagnini, Preside della Facoltà di Scienze Politiche dell’Università degli Studi Niccolò Cusano – Telematica Roma, la quale, con tanta cura e solerzia, si è prodigata per la realizzazione del Convegno stesso.

Silvio Berardi è ricercatore in Storia Contemporanea presso la Facoltà di Scienze Politiche dell’Università degli Studi Niccolò Cusano – Telematica Roma. I suoi studi si incentrano soprattutto sul pensiero federalista e repubblicano tra Ottocento e Novecento. Collabora con diverse riviste scientifiche quali «Archivio Storico del Sannio», «Bollettino della Domus Mazziniana», «Mondo Contemporaneo», «Nuova Rivista Storica», «Sociologia». Tra le sue recenti pubblicazioni: Francesco Saverio Nitti. Dall’Unione Sovietica agli Stati Uniti d’Europa, Roma, Anicia, 2009; L’Italia risorgimentale di Arcangelo Ghisleri, Milano, Franco Angeli, 2010.

Altre info editoriali
ISBN cartaceo: 9788861347953
Numero pagine: 146
Colore: B/N
Data di pubblicazione: 29 Maggio 2012

Informazioni aggiuntive

Peso 0.146 kg
Dimensioni 24 × 17 × 24 cm

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Patriottismo, Risorgimento e Unità Nazionale”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Reparti

WebTV

Accesso Cliente

Hai perso la password?