Tra marsine e stiffelius

Venticinque anni di politica estera italiana 1900-1925

Autore/i: Giancarlo Giordano

28.00

Il venticinquennio che va dall’ascesa al trono di Vittorio Emanuele III all’instaurazione dello Stato totalitario copre un periodo di lenta ma costante evoluzione della politica estera italiana che da triplicista assoluta si avvia a interpretare in modo nuovo e più dinamico il suo ruolo di potenza grande tra le grandi. Aveva cominciato Emilio Visconti Venosta ad allentare il vincolo che legava il paese alla Triplice riaprendo il dialogo con la Francia. Il suo successore, Prinetti approfondisce il discorso fino a firmare col governo francese una sorta di trattato di contro assicurazione in opposizione agli alleati. Giolitti e Tittoni non rinnegano questa politica ma essendo filo-triplicisti ne attenuano le punte estreme. Spetta al marchese di San Giuliano, un convinto triplicista, avviare il distacco dagli alleati che saranno poi Salandra e Sonnino a completare. La vittoria nella prima guerra mondiale apre all’Italia notevoli prospettive di crescita politica in campo internazionale senza dittatura e senza avventure, ma la presa di potere del fascismo impedì di cogliere questa grande occasione.

Giancarlo Giordano è professore ordinario di Storia delle relazioni internazionali presso la Facoltà di Lettere e filosofia della Sapienza Università di Roma. Ha pubblicato: Carlo Sforza: la diplomazia 1896-1921 (Milano 1987), e Carlo Sforza: la politica 1922-1952 (Milano 1992), la più completa biografia dell’uomo politico repubblicano. Nel 1994 ha pubblicato Storia della politica internazionale 1870-1992, giunta alla quinta edizione e aggiornata al 2001. Nel 1999, La politica estera degli Stati Uniti. Da Truman a Bush (1945-1992). Sempre nel 1999, ha curato la pubblicazione degli Atti del Convegno Internazionale di Studi (Roma 25-26 maggio 1996), La rinascita di una grande potenza. Il rientro del Giappone nella società internazionale e l’età della Guerra Fredda. Ha dato alle stampe: Storia diplomatica del Patto a Quattro (Milano 2000); Aspetti e momenti di storia diplomatica dell’Italia contemporanea (Roma 2004); Cilindri e feluche. La politica estera dell’Italia dopo l’unità (Roma 2008). Collabora a diverse riviste storiche tra cui «Clio», di cui è anche membro del comitato di direzione e «Affari sociali internazionali».

Altre info editoriali
ISBN cartaceo: 9788861348011
Numero pagine: 452
Colore: B/N
Data di pubblicazione: 6 Aprile 2012

Informazioni aggiuntive

Peso 0.772 kg
Dimensioni 24 × 17 × 24 cm

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Tra marsine e stiffelius”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Reparti

WebTV

Accesso Cliente

Hai perso la password?