Il carteggio dell'addetto militare italiano a Costantinopoli (1914-1915)

Autore/i: Roberto Sciarrone

10.2034.00

[:en]

Il ruolo ricoperto dall’Impero ottomano nel corso della Prima guerra mondiale e le operazioni belliche affrontate su più fronti sono generalmente trascurate dalla ricca storiografia di questo conflitto, tuttavia alcuni eventi come le battaglie a Gallipoli, sul Caucaso e in Medio Oriente influenzeranno parte delle vicende politiche del dopoguerra. Agli inizi del XX secolo l’Impero ottomano presentava diverse affinità con quello austro-ungarico, entrambi infatti costituivano degli organismi multinazionali, un insieme di popoli ostili l’uno all’altro e tutti, o quasi, all’autorità centrale. L’Impero ottomano possedeva inoltre due obiettivi strategici bramati dalle potenze europee dell’epoca, la città di Costantinopoli e gli Stretti. L’Impero era un organismo in piena decadenza, agitato da gravissime crisi interne dovute ai conflitti tra i diversi gruppi etnici e alle lotte di potere tra l’establishment politico e militare. A compromettere la struttura imperiale di Costantinopoli fu anche la rivoluzione dei Giovani Turchi nel 1908, l’economia e la finanza al collasso – tant’è che le potenze europee ne requisirono la gestione tramite l’istituzione del Debito Pubblico – e le disastrose campagne militari contro l’Italia nel 1911 e nei Balcani che causarono la perdita dei territori europei. La domanda che questo saggio si pone è: fino a che punto i leader ottomani si resero conto che si sarebbero trovati coinvolti in una guerra mondiale combattuta su più fronti che avrebbe decretato la parola “fine” all’Impero? Lo studio si articola illustrando i temi principali del primo biennio di guerra (1914-1915) attraverso le carte dell’Archivio dell’Ufficio Storico dello Stato Maggiore dell’Esercito italiano e i Documenti diplomatici italiani, e analizza il dibattito in Italia e in Turchia sulle scelte politiche di un conflitto che fino al 1917 sarà ristretto all’ambito europeo. L’Impero ottomano visto e vissuto da un uomo che trascorse gran parte della sua vita a Est della penisola italiana (Ernesto Mombelli, addetto militare italiano a Costantinopoli) la cui storia si intrecciò con le gesta del “brillante” generale Mustafa Kemal, fondatore e primo presidente della Turchia (1923-1938).
Dal Mar Nero all’Hegiaz, da Turbah nello Yemen a Bassora in Iraq, da Suez in Egitto a Kars nel Caucaso, dalla battaglia di Sarıkamış a Tabriz in Persia, dal massacro degli armeni allo sbarco a Gallipoli, da Kut al-Amarah in Mesopotamia a Seddülbahir, dalla spiaggia di Suvla allo sbarco a Salonicco. Questi i luoghi che attraverseremo rivivendone le storie e i protagonisti tramite il racconto degli addetti militari e dei diplomatici italiani con la speranza di non “cadere” nella trappola della soggettività e, invece, originare una briciola di inedita originalità in un panorama già ricco di contributi.

Roberto Sciarrone svolge attività di ricerca presso il Dipartimento di Storia Culture Religioni dell’Università di Roma La Sapienza. E’ dottore di ricerca in Storia dell’Europa. Collabora con la cattedra di Storia dell’Europa Orientale e con l’Archivio dell’Ufficio Storico dello Stato Maggiore dell’Esercito, con «Rivista Militare» e «Scienze e Ricerche». È inoltre membro dell’Istituto per la Storia del Risorgimento Italiano, dell’Associazione giovani Studiosi Azerbaigian e Caucaso (ASSAC) e della Società Italiana di Storia Militare (SISM). È autore di vari articoli e saggi in riviste italiane e internazionali. Tra le monografie, Strategie militari franco-tedesche a confronto (1905-1913), Nuova Cultura, Roma, 2013; La Repubblica di Weimar nei documenti del Servizio Informazioni Militare, Nuova Cultura, Roma, 2013; L’Italia nella Triplice Alleanza. Politica e sistema militare, Aracne Editrice, Roma, 2014.

[:]

Altre info editoriali
ISBN cartaceo: 978886812520
ISBN digitale: 978886812538
Numero pagine: 470
Colore: B/N
Data di pubblicazione: 9 Luglio 2015
Svuota

Informazioni aggiuntive

Peso 0.657 kg
Dimensioni 24 × 17 cm
Formato

Cartaceo, Pdf

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Reparti

WebTV

Accesso Cliente

Hai perso la password?