La Sapienza Università di Roma come motore di riqualificazione urbana

Un’analisi di impatto sociale a San Lorenzo

Autore/i: Maria Rita Schirru

9.5019.00

Il quartiere San Lorenzo, nell’immaginario collettivo, è un luogo depositario di testimonianze indelebili: il bombardamento del 1943 con il suo corollario di vittime e di macerie, il vicino cimitero Verano, considerato non soltanto un sito storico e monumentale ma anche un luogo della “memoria collettiva”, le tradizioni locali fortemente radicate sotto forma di attività artigianali e di “botteghe” storiche.
Un luogo nel quale si concentrano parti importanti della memoria storica dei cittadini di Roma costretto, negli ultimi vent’anni, a convivere con i fenomeni legati alla forte presenza di studenti, di immigrati, di nuova utenza.
La “movida” è una delle conseguenze più vistose dei cambiamenti in atto ed è anche uno degli aspetti più difficili da metabolizzare dai residenti storici del quartiere, dato che emerge con evidenza nei questionari sottoposti ai cittadini.
La Sapienza Università di Roma, a partire dagli anni Sessanta, “entra” nel perimetro urbano e sociale del quartiere, avviando processi di integrazione fra attività universitarie e vissuto locale e di riqualificazione del tessuto urbano.
Gli effetti di questo processo insediativo sono visibili in tutta la loro evidenza: interventi edilizi finalizzati all’inserimento del contemporaneo nel tessuto degradato della città, attivazione di processi partecipativi dei cittadini alle trasformazioni in atto, costruzione di un nuovo equilibrio tra Università e territorio, a dimostrazione di come l’Università può essere un autentico “motore” di rilancio socio-economico.


Maria Rita Schirru, architetto e ingegnere, dottore di ricerca in Pianificazione Territoriale e urbana, è specializzata nello studio dei fenomeni di trasformazione della città e dell’impatto dei processi di valorizzazione urbana sul territorio metropolitano. Ha collaborato come consulente di Risorse per Roma spa per lo svolgimento di procedure concorsuali di opere pubbliche e con Roma Capitale per interventi di recupero e di riqualificazione delle periferie. È stata membro della Struttura Tecnica di Missione del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti per l’esame degli interventi strategici previsti dalla “legge Obiettivo” e della Commissione Centrale di Vigilanza per l’edilizia popolare ed economica presso lo stesso Ministero. Ha svolto attività didattica e di ricerca presso la Sapienza Università di Roma ed è assegnista di ricerca del Dipartimento di Comunicazione e Ricerca Sociale del medesimo Ateneo. È autrice di numerose pubblicazione sul tema della crescita della città e della riqualificazione del territorio.

 

Altre info editoriali
ISBN cartaceo: 9788868127947
ISBN digitale: 9788868129248
Numero pagine: 172
Colore: B/N
Svuota

Informazioni aggiuntive

Peso 0.189 kg
Dimensioni 14 × 20 cm
Formato

Cartaceo, Pdf

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “La Sapienza Università di Roma come motore di riqualificazione urbana”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Reparti

WebTV

Accesso Cliente

Hai perso la password?